Quanti click servono per diventare un #revolucionario?

click challenge

Scagli la prima pietra chi non ha mai sentito parlare del termine “challange”! Sicuramente ci piace di più l’italico “sfida“. Difficilmente – le challenge – passano inosservate quando il fenomeno diventa virale, finendo per intasare le proprie bacheche social, ritrovandosi svariati contenuti con la medesima azione.

Devi sapere che di recente è stata svolta un’interessante #clickchallenge, senza ombra di dubbio meno virale, ma che ha messo il focus su una tematica alquanto curiosa nel mondo dell’energia elettrica e del gas. Quanti click servono per cambiare un contratto di fornitura interamente online?

AppQuality è la piattaforma che ha realizzato questo test. Per chi non la conoscesse si tratta di una piattaforma che testa app, siti web, chatbot e ogni altro prodotto digitale attraverso una community di tester professionali a livello mondiale.

 

#clickchallenge

Nel caso specifico, il test è stato effettuato tra il 19 e il 26 maggio, dov’è stato richiesto ai tester di effettuare un cambio fornitore, mettendo a confronto 18 aziende del settore energetico e calcolando il numero di click necessario per concludere la procedura interamente online, senza l’intervento di un umano.

Tra le 18 aziende che sono state sottoposte al test 6 erano full digital, le altre 12 invece possiamo definirli “fornitori tradizionali”.

Le 18 compagnie analizzate sono state: A2A, Acea, Edison, Enel, Engie, Eni, Eon, Green Network, Heracomm, Illumia, Iren, NeN, Pulsee, Sorgenia, Tate, Vivigas, WeKiwi, WithU.

Tra l’altro, l’obiettivo del test, non era solamente contare il numero di click, ma anche valutare altri parametri, come:

      • La soddisfazione
      • L’usabilità.
      • Il design.
      • La capacità informativa.
      • L’affidabilità.

Tutti parametri che il tester interessato ha riscontrato durante la procedura di sottoscrizione del contratto online.

 

I risultati

Per ottenere un’analisi quanto più precisa e chiara la stessa piattaforma ha suddiviso i risultati sia per aziende tradizionali che per full digital

Clamorosamente i dati non si sono discostati più di tanto tra traditional e digital, ad eccezione di uno: quello dell’affidabilità. Infatti, le aziende tradizionali hanno ricevuto un voto medio di 5,2, mentre quelle full digital si fermano a 4,5.

Questo risultato, con molta probabilità, è dato da 3 fattori determinati:

      • La poca diffusione del brand.
      • La sicurezza dei consumatori nel concludere acquisti online.
      • Mancanza di garanzia per il cliente finale.

Seppur il periodo pandemico che abbiamo attraversato (e in qualche modo stiamo ancora passando), ha dato una netta accelerata al rapporto con il mondo digital. Senza ombra di dubbio abbiamo ancora tanta strada da fare in merito alla considerazione che internet “possa essere un luogo sicuro dove concludere i propri acquisti”.

La situazione è sicuramente influenzata dai continui tentativi di truffa, di cui puntualmente si sente notizia. Basti considerare che solamente nel 2020 la Polizia di Stato ha registrato un incremento del 90% delle segnalazioni e denunce inerenti truffe online. 

Tornando alla #clickchallenge, e al dato più curioso di tutto il test, ovvero quello della media dei click.

I tester coinvolti hanno registrato una media di 33,8 click per concludere un contratto online con i fornitori tradizionali. Con alcune aziende sono stati necessari solamente 28 click, con altre si è toccato il picco di 40 click.

Minori click invece per le aziende full digital, anche se il dato non si scosta più di tanto: la media registrata è stata di 29,8 click, con una range tra i 21 e 42 click!

 

E con Revoluce?

Questa #clickchallenge ci ha messo tanta curiosità, a tal punto che abbiamo voluto testare sui noi stessi quanti click fossero necessari per concludere un contratto con noi.

Nel pieno del rispetto delle regole attuate dalla piattaforma AppQuality, sono stati considerati:

      • I click partendo dalla homepage.
      • Il conteggio dei click è terminato all’ultimo passaggio possibile prima dell’invio dei documenti.
      • La compilazione dei singoli campi anagrafici è stata conteggiata come un click (Non sono stati conteggiati quelli per selezionare eventuali suggerimenti di compilazione).
      • Sono stati conteggiati solo i click per la compilazione di dati obbligatori.

Su questa ultima regola abbiamo un dubbio, in quanto abbiamo conteggiato anche i click per proseguire nei 4 steps previsti dalla nostra procedura online.

In ogni caso, tenendo conto anche di questi click, il risultato che è uscito fuori è di….

*rullo di tamburi*

23 click.

Per concludere un contratto online e diventare un #revolucionario sono necessari 23 click, risultato ben sotto la media della #clickchallange che per le aziende full digital fissa una media di 29,8 click. Ovviamente questo risultato è puramente indicativo in quanto è stato svolto da un nostro tutor che sapeva “dove mettere le mani”.

Non sappiamo se la #clickchallange abbia tenuto conto anche dei click per errore, intesi come quei click per andare avanti che a sua volta danno “errore” se non si accettano le clausole o la privacy. Pertanto ci limitiamo a comunicare questo dato esclusivamente in modo goliardico, certi che, in ogni caso, la nostra offerta non è fatta solo di “meno click”.

 

Non solo click

Ovviamente il numero dei click lascia il tempo che trova, non è un parametro degno per valutare l’affidabilità o la serietà dell’azienda.

Non sembra il caso, quello di darci un “auto-feedback” in merito ai parametri analizzati dalla piattaforma AppQuality, poiché devono essere gli utenti finali a valutare la propria esperienza di acquisto.

Tuttavia quello di cui possiamo essere certi è l’affidabilità del nostro servizio di #energiaricaricabile.

Revoluce è il primo ed unico fornitore di energia ad aver ottenuto la certificazione ZeroTruffe da Il Salvangente, leader nei test di laboratorio contro le truffe ai consumatori.

Inoltre, la nostra offerta è garantita anche dalla garanzia “Soddisfatti o Rimborsati”, dove restituiamo l’intero importo speso se i nostri clienti non sono soddisfatti del servizio che forniamo.

L’affidabilità passa anche attraverso il grado di soddisfazione dei nostri clienti. 

Ecco perché siamo la società di vendita con il più alto livello di soddisfazione dei clienti pari a +65 che, giusto per dare un parametro sul settore, gli studi dedicati assegnano al settore “Utilities” un grado di soddisfazione (NPS – Net Promoter Score) pari a +15. Enel – uno dei colossi dell’energia – ha un NPS di +44.

Magari non saremo il miglior fornitore, ma offriamo delle garanzie come pochi nel settore che ti assicurano una serenità nel rapporto con le utenze energetiche.

 

Ma come funziona l’offerta Revoluce?

L’offerta Revoluce è la prima energia ricaricabile™ facile, economica e trasparente che a differenza dei fornitori tradizionali semplifica il modo in cui acquisti energia per la tua casa grazie ad un prezzo al kWh tutto incluso e senza costi fissi.

Con noi di Revoluce il totale da pagare è dato da una semplice moltiplicazione: 

Formula Revoluce

In più, oltre ad avere un prezzo al kWh tutto incluso e senza costi fissi, hai una lunga serie di vantaggi:

      • Hai la certezza che, se da un mese all’altro spendi di più o di meno, è solo perché hai consumato di più o di meno.
      • Prevedi e tieni sotto controllo la spesa futura perché il prezzo al kWh è bloccato per ben 12 mesi, così ti metti al riparo dagli aumenti in bolletta.
      • Non ricevi più la vecchia e incomprensibile bolletta, ma controlli il tuo saldo energia in pochi secondi da smartphone, PC e tablet.
      • Grazie alla nuova modalità di ricarica, frazioni i pagamenti durante il mese in base alle tue disponibilità e scegli il giorno esatto in cui ricaricare.
      • Accumuli kWh gratis grazie alle #revomissioni e alle tante promozioni che dedichiamo periodicamente ai nostri clienti.
      • Consumi solo energia 100% verde proveniente da fonti rinnovabili.

Per sapere tutto su come liberarti definitivamente dalla “truffa” degli aumenti in bolletta compila il modulo qui in basso e fatti aiutare da un nostro tutor #revolucionario!

 

Hai ancora bisogno di risposte?

Utilizza il form per esporci i tuoi dubbi.