WIKIREVO: Fare una voltura in 3 passi - Revoluce
  089 0976825     info@revoluce.it     
Attiva subito il tuo contratto con Revoluce | CLICCA QUI

WIKIREVO: Fare una voltura in 3 passi

Molti potrebbero pensare che fare una voltura sia qualcosa di complicato, che sia troppo difficile da gestire in autonomia o hanno paura di dover attendere tempi molto lunghi. Per questo motivo abbiamo realizzato questo breve articolo con le risposte a tutte le domande più comuni sulla procedura di voltura per l’energia elettrica.

Ci capita sempre più spesso di rispondere ai dubbi di clienti che, dopo aver traslocato in una nuova abitazione, si trovano ad affrontare questa situazione: le utenze di acqua, luce, telefono ed elettricità sono già funzionanti ed attive ma sono tutte ancora intestate al precedente inquilino. Come procedere in questi casi?

La soluzione è quella di effettuare una voltura: il procedimento che permette la variazione d’intestazione di un contratto di fornitura quando un soggetto subentra al precedente titolare.

Molti potrebbero pensare che fare una voltura sia qualcosa di complicato, che sia troppo difficile da gestire in autonomia o hanno paura di dover attendere tempi molto lunghi. Per questo motivo abbiamo realizzato questo breve articolo con le risposte a tutte le domande più comuni sulla procedura di voltura per l’energia elettrica.

Che cos’è una voltura?

Una voltura è una variazione della titolarità di una fornitura da un cliente ad un altro con lo stesso venditore senza interruzione dell’erogazione di energia elettrica.

Come si richiede la voltura?

La richiesta di voltura va presentata al fornitore che sta erogando il servizio e il cliente deve semplicemente:

  1. Dimostrare anche tramite autocertificazione di avere “titolo che attesti la proprietà, il regolare possesso o la regolare detenzione dell’unità immobiliare”
  2. Compilare il modulo messo a disposizione del fornitore.
  3. Inviare la richiesta a mezzo mail, fax o posta raccomandata.

 

Quali sono i tempi tecnici necessari per una voltura?

Il venditore, entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento della richiesta completa di tutti i dati e le informazioni necessarie, deve comunicare al cliente finale richiedente l’accettazione della voltura (nel rispetto dei termini di preavviso per l’esercizio del diritto di ripensamento e della facoltà di recesso) ed effettuare tutte le altre comunicazioni perché l’attivazione contrattuale possa essere registrata. In totale il tempo tecnico minimo è pari a 4 giorni lavorativi dalla richiesta del cliente.

Quali sono i costi della voltura?

I costi della voltura di fornitura elettrica possono variare in base al gestore. In genere per il mercato libero il costo comprende:

  • Un contributo fisso di 26,48 € per oneri amministrativi (a partire dal 01/01/2017);
  • Nella maggior parte dei casi, una quota di servizio determinata dal fornitore che può variare considerevolmente (tra 20 € e 60 €);Un eventuale deposito cauzionale;
  • IVA (al 22%);
  • Un eventuale deposito cauzionale.

 

E con Revoluce?

Con l’energia ricaricabile di Revoluce la voltura ti costa SOLO 40,00 € per oneri amministrativi (a partire dal 01/01/2018) e ti basta fare una semplice richiesta a mezzo mail ad info@revoluce.it

 

La voltura è semplice… con Revoluce ancora di più!

Come hai avuto modo di capire, il procedimento di voltura è molto semplice e veloce e può essere gestito in completa autonomia.

Se sei cliente Revoluce e hai bisogno di effettuare una voltura, o se ne hai bisogno per diventare nostro cliente, provvederemo noi alla gestione dell’intera pratica!

Vai su www.revoluce.it, o contattaci al Numero Verde 800 777 570 per maggiori informazioni.

Ps. Se vuoi saperne di più sulla voltura puoi visitare questo link sul sito dell’AEEGSI (Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico).