Ci sono dei vantaggi nel chiedere l’addebito dei miei consumi sul conto corrente?

Una tipica scena di chi effettua il pagamento dei propri consumi e è quella di ritrovarsi, giorno dopo giorno, il bollettino postale da dover pagare sulla mensola svuota-tasche all’ingresso di casa o ancora nel cruscotto dell’auto, con la vocina del proprio partner che sembra ripete

“Hai pagato la bolletta?”

Alla fine, ci si riduce sempre nel pagare il giorno della scadenza, se non addirittura con qualche giorno di ritardo.

Per non parlare di quando la fattura cartacea non arriva e, persi tra le mille faccende quotidiane, viene dimenticata, rischiando di dover pagare more o nella peggiore delle ipotesi incorrere in qualche sollecito di pagamento.

Perché complicarsi la vita? La soluzione a tutto ciò potrebbe essere proprio quella di scegliere come modalità di pagamento l’addebito diretto su conto corrente (magari in accoppiata con la fattura elettrica), riducendo notevolmente il tempo da dover dedicare alle proprie utenze e al dover stare dietro i pagamenti.

Molti evitano di utilizzare questa modalità per timore che la società di vendita possa commettere degli errori e prosciugare il saldo del proprio conto. Altri non l’hanno nemmeno valutata, per via di essere da sempre abituati al pagamento manuale. Quali vantaggi ci sono dietro al pagamento automatico delle bollette?

 

I vantaggi dell’addebito in conto

Senza ombra di dubbio il vantaggio principale di poter pagare automaticamente è quello di dover dedicare meno tempo alle fatture e a tutti ciò che ne consegue. Le interminabili code agli uffici postali, ritardi nei pagamenti, solleciti insoluti. Tuttavia esistono anche dei vantaggi a livello economico che non tutti conoscono.

Infatti, diversi sono i fornitori che incentivano i propri clienti ad utilizzare questa modalità di pagamento, riservando loro uno sconto, variabile di fornitore in fornitore. Inoltre, spesso, chi decide di pagare tramite addebito in conto, opta pure per l’eliminazione della bolletta cartacea, scegliendo l’invio tramite email. Questa scelta, a sua volta, può far beneficare di un’ulteriore sconto.

Nel mercato tutelato lo sconto, per i clienti che decidono di attivare la domiciliazione bancaria, è pari a solo 6€ l’anno, nel mercato libero invece è a discrezione del fornitore! 

Ma attento, non concentrarti esclusivamente sul vantaggio di ottenere lo sconto, valuta l’offerta commerciale nel suo complessivo. Non vorrai mica ricevere un piccolo sconto e poi ritrovarti dei rialzi sproporzionati?

 

Addebiti errati

Qualche riga indietro abbiamo accennato di come la paura degli addebiti errati sia al primo posto tra chi vorrebbe decidere di pagare tramite addebito diretto sul proprio conto corrente. Infatti, l’aver sentito storie terrificanti in merito di qualche amico o parente, fa abbandonare l’idea sul nascere.

In realtà, devi sapere che i recenti aggiornamenti in tema di pagamenti danno la possibilità, al consumatore, di poter richiedere alla propria banca lo storno di un addebito fino a 8 settimane dall’avvenuto addebito.

Questo vuol dire che nella peggiore delle ipotesi qualora ti rendi conto che l’importo addebitato è errato, oltre a poter reclamare tramite il fornitore, avrai anche la possibilità di richiedere alla tua banca di ritirare quel pagamento, entro 2 mesi da quando lo stesso è avvenuto.

Come vedi i rischi sono limitati, proprio per garantire la tutela del consumatore finale. 

 

E con Revoluce?

La nostra offerta, e il concetto di energia ricaricabile, racchiude quanto detto fin qui! Attraverso l’area riservata “My Revoluce”, avrai la possibilità di gestire in piena autonomia e libertà i pagamenti dei tuoi consumi, rispettando un’unica e semplice regola!

A cosa ci riferiamo?

Con noi, il costo da sostenere sarà sempre dato dalla seguente formula grazie al prezzo al kWh tutto incluso e senza costi fissi:

Formula Revoluce

Pertanto potrai dimenticarti:

      • bollette incomprensibili, piene di errori e conguagli;
      • importi inaspettati al termine del periodo di consumo;
      • addebiti errati.

Potrai decidere tu quando pagare la tua spesa energetica scegliendo tra la ricarica automatica, corrispondente all’addebito diretto su conto o la ricarica manuale: semplice come dover ricaricare la tua scheda telefonica!

Scopri di più su Revoluce qui!

Hai ancora bisogno di risposte?

Utilizza il form per esporci i tuoi dubbi.