Guida al risparmio energetico: ecco tutti gli sconti - Revoluce
  089 0976825     info@revoluce.it     
Attiva subito il tuo contratto con Revoluce | CLICCA QUI

Guida al risparmio energetico: ecco tutti gli sconti

E’ disponibile la versione aggiornata della “Guida al Risparmio Energetico” dell’Agenzia delle Entrate, al passo con le nuove regole e con tutte le novità sulle detrazioni per la riqualificazione energetica degli edifici

L’Agenzia delle Entrate ha appena pubblicato la nuova versione della “Guida al Risparmio Energetico”, che recepisce le novità in tema di controlli ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) e quelle introdotte dalla Legge di Bilancio 2018 (disponibile a questo link  in formato PDF nella sua versione completa).

Scopo della Guida è quello di esporre ai consumatori italiani le agevolazioni fiscali concesse quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.
La Guida descrive quindi i vari tipi di intervento per i quali si può richiedere la detrazione e riassume gli adempimenti richiesti e le procedure da seguire per poterne usufruire.

In cosa consiste l’agevolazione fiscale?

L’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall’Ires (Imposta sul reddito delle società) ed viene elargita in merito a spese sostenute per:

  • la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento;
  • il miglioramento termico dell’edificio (coibentazioni – pavimenti – finestre, comprensive di infissi);
  • l’installazione di pannelli solari;
  • la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

Quali sono le novità 2018?

La legge di bilancio 2018 (n. 205 del 27 dicembre 2017, è possibile trovarla a questo link) ha prorogato al 31 dicembre 2018 la detrazione fiscale (dall’Irpef e dall’Ires) per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici fino al 65%.

Oltre alla proroga, la legge ha introdotto alcune importanti novità. Tra queste:

  • la riduzione al 50% della percentuale di detrazione per le spese relative all’acquisto e alla posa in opera di finestre comprensive di infissi, delle schermature solari e per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A. È ridotta al 50% anche la percentuale di detrazione per le spese sostenute nel 2018 per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili (fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 euro);
  • l’esclusione dalle spese agevolabili di quelle sostenute per l’acquisto di caldaie a condensazione con efficienza inferiore alla classe A;
  • l’introduzione per l’anno 2018 di una nuova detrazione (65%, fino a un valore massimo della detrazione di 100.000 euro) per l’acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti;
  • la detrazione del 65% per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, o per le spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione.

Come fare per ottenere le agevolazioni?

Le istruzioni per la compilazione della dichiarazione dei redditi si possono trovare sito dell’Agenzia delle Entrate, nella sezione “Modelli di dichiarazione” (a questo link).
Ulteriori dettagli tecnici sono disponibili sul sito dell’ENEA.