WIKIREVO: Come fare un subentro -
  089 0976825     info@revoluce.it     
Attiva subito il tuo contratto con Revoluce | CLICCA QUI

WIKIREVO: Come fare un subentro

Vuoi riattivare un contatore disalimentato? Ecco tutto quello che devi sapere per gestire la procedura di subentro in completa autonomia, in poco tempo e senza essere un esperto!

Hai acquistato un nuovo immobile e non sai come fare per attivare l’energia elettrica? Sei tornato dopo tanti anni nella casa di campagna e hai trovato il contatore disalimentato? Hai preso casa al mare ma non c’è corrente? Se vuoi fare in modo che i tuoi apparecchi elettrici funzionino devi necessariamente effettuare un subentro! Questo procedimento permette di stipulare un nuovo contratto di fornitura di energia elettrica con un fornitore a tua scelta.

Fare un subentro è un’operazione semplice, che può essere gestita in completa autonomia e in breve tempo. In questo breve articolo troverai risposta a tutte le domande più comuni sulla procedura di subentro per l’energia elettrica. 

 

Che cos’è un subentro?

Il subentro è la procedura necessaria per riattivare la fornitura di energia elettrica di cui è stata richiesta l’interruzione dal precedente intestatario del contratto.

 

Quali sono i dati necessari per richiedere un subentro?

La richiesta di subentro va presentata al fornitore energetico a cui hai scelto di rivolgerti. Dovrai tenere sotto mano:

  • Codice POD o Numero cliente: serve per identificare in maniera univoca il tuo contatore. Puoi trovare il Codice POD facilmente su una bolletta del precedente intestatario della fornitura di energia elettrica; se invece il contatore non è mai stato alimentato (o ti è impossibile reperire una vecchia bolletta) puoi indicare al tuo futuro fornitore il Numero Cliente, che trovi sul contatore elettronico premendo il pulsante del display. Sarà poi il fornitore ad occuparsi di recuperare per te il POD;
  • Dati anagrafici: Cognome, Nome, Codice Fiscale, Recapiti Telefonici e e-mail del nuovo intestatario nel caso di persona fisica, oppure ragione o denominazione sociale, codice fiscale e/o partita IVA in caso di persona giuridica;
  • Indirizzo: (Provincia, Comune, Località, Via e numero civico);
  • Potenza e tensione richiesta: tenendo presente, nel caso di contratto per abitazione, il numero dei componenti della famiglia ed i principali elettrodomestici che si prevede di utilizzare (scaldabagno, lavatrice, lavastoviglie, computer, condizionatori d’aria, forno elettrico) e nel caso di contratto per usi diversi da abitazione, il tipo di attività e le caratteristiche tecniche ed elettriche degli apparecchi da utilizzare.

 

Che tempistiche ha il subentro?

L’ARERA, (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) ha definito 7 giorni lavorativi come tempo massimo per la riattivazione di un contatore dell’energia elettrica da quando il cliente ha trasmesso la richiesta al fornitore:

  • il fornitore ha 2 giorni lavorativi per passare la richiesta al distributore;
  • il distributore ha 5 giorni lavorativi per eseguire l’attivazione del contatore.

Se il distributore tarda nell’attivazione il cliente ha diritto ad un risarcimento automatico. Abbiamo stilato un report con tutti gli indennizzi e i romborsi che puoi ottenere dalla tua fornitura elettrica. In questo report è presente anche questa casistica. Puoi scaricare qui il tuo report gratuito.

 

Quali sono i costi del subentro?

I costi del subentro per una fornitura elettrica possono variare in base al gestore. Per il mercato tutelato si tiene conto di:

  • Un contributo fisso di 25,86 € per oneri amministrativi;
  • 16 € imposta di bollo
  • Un contributo fisso pari a 23€
  • Un eventuale deposito cauzionale.
  • IVA (al 22%);

Totale = 66€ circa + IVA.

 

E con Revoluce?

Con l’energia ricaricabile™ di Revoluce™ il subentro ti costa SOLO 40€ IVA compresa  (dal 01/01/2018) e ti basta richiederlo in sede di attivazione del contratto (all’interno del processo di adesione spunta il check su “il mio contatore è disalimentato”).

 

Devi fare un subentro? Rivolgiti a noi!

Come hai avuto modo di capire, il procedimento di subentro è molto semplice e veloce e può essere gestito in completa autonomia. Ti basteranno solamente 3 minuti per sapere cosa fare e come farlo senza essere necessariamente un esperto del settore!

Se vuoi attivare il tuo contatore con Revoluce provvederemo noi alla gestione dell’intera pratica! Vai subito su www.revoluce.it, o contattaci al Numero Verde 800 777 570 per maggiori informazioni.