Da ottobre ribasso per l’energia elettrica (ma solo se…)

Come ogni trimestre l’AEEGSI (Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico) ha aggiornato il prezzo al kWh stabilendo i corrispettivi in bolletta per l’ultimo trimestre 2016:

  • 6,49 centesimi di euro (35,15% del totale della bolletta) per i costi di approvvigionamento dell’energia;
  • 1,51 centesimi di euro (8,19%) per la commercializzazione al dettaglio.
  • 3,34 centesimi di euro (18,11%) per i servizi di distribuzione, misura, trasporto, perequazione della trasmissione e distribuzione, qualità.
  • 4,63 centesimi di euro (25,09%) per gli oneri generali di sistema, fissati per legge.
  • 2,49 centesimi di euro (13,46%) per le imposte che comprendono l’IVA e le accise.

Per i mesi di ottobre, novembre e dicembre, quindi, il prezzo finito per un cliente tipo ha visto un calo pari all’1,1% rispetto allo stesso periodo del 2015…ma….solo se non hai ancora scelto un fornitore del libero mercato!

Infatti se è vero che si è ridotto il costo del prezzo energia sul mercato di tutela (-1,6%), è aumentato quello dei servizi di rete e degli oneri di sistema (+0,5%).

Tale aumento impatta su tutte le bollette quindi anche su chi ha già scelto un nuovo fornitore!

Vuoi bloccare il prezzo al kWh a soli 18 centesimi tutto incluso? Scopri l’energia ricaricabile su www.revoluce.it

PS Cliccando QUI trovi il comunicato stampa completo di aggiornamento dei prezzi AEEGSI!

Hai ancora bisogno di risposte?

Utilizza il form per esporci i tuoi dubbi.