Impianti FV: come funziona il pagamento delle eccedenze fotovoltaiche?

FV eccedenze

In un recente articolo abbiamo visto come funziona un impianto fotovoltaico e il servizio di scambio sul posto. Ulteriore accento è stato posto sui benefici che generano, sia per il portafoglio che per l’ambiente.

Lo stesso GSEGestore Servizi Energetici – gestisce tale convenzione, suddividendo i benefici economici in conto scambio ed eccedenze.

Le modalità di pagamento in merito al conto scambio li abbiamo approfonditi qui. In questo articolo, invece, andremo ad approfondire come sono erogati i pagamenti inerenti alle eccedenze.

 

Cosa sono le eccedenze?

Prima di scendere nel dettaglio dei pagamenti occorre avere ben chiaro a cosa fanno riferimento le eccedenze e come si quantificano.

Resta intenso che durante le ore di sole, o comunque di luce, l’impianto fotovoltaico produce e di conseguenza tutto quello che viene immediatamente consumato si trasforma in risparmio in fattura, mentre nelle ore in cui l’impianto non produce occorrerà prelevare dalla rete per soddisfare il proprio fabbisogno energetico.

Poi, abbiamo una parte che magari non è immediatamente consumata e quindi la stessa sarà immessa in rete, con relativo beneficio economico derivante dal conto scambio, in proporzione all’energia prelevata dalla rete.

Cosa succede se l’energia immessa in rete è superiore rispetto a quella prelevata dalla rete nelle ore in cui l’impianto fotovoltaico non produce?

Questa differenza prende proprio il nome di “eccedenza” e lo stesso GSE riconosce un contributo economico.

 

Qual è il valore delle eccedenze e quando vengono pagate?

Il valore economico delle eccedenze corrisponde semplicemente alla differenza del valore economico tra i kWh immessi in rete e quelli prelevati in un anno.

Questo vuol dire, per esempio, che se venissero immessi in rete un tot. di kWh per un controvalore di 200 € e prelevati dalla rete un valore di 100 €, il valore delle eccedenze sarà pari a 100 €.

Tale beneficio economico sarà erogato direttamente dal GSE, ma attenzione non automaticamente.

Per ottenere il pagamento delle eccedenze, in termine tecnico “liquidazione eccedenze” occorre fare esplicita richiesta al GSE entro e non oltre il 31 gennaio di ogni anno. 

Tale richiesta è possibile effettuarla attraverso la propria area riservata GSE nella sezione Gestione contratti-Contratti esistenti.

Una volta effettuata la richiesta il pagamento avverrà entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello di produzione, insieme al conguaglio dello scambio sul posto.

In ogni caso se si vorrà tenere in sospeso la liquidazione delle eccedenze, le stesse potranno essere tenute a credito e farne richiesta in un anno successivo, quindi di fatto non vanno perse.

 

La Guida Integrale sul Fotovoltaico

In questa Guida, scoprirai non solo notizie e curiosità relative a quest’energia green, ma sarai guidato passo dopo passo e saprai come funziona un intero impianto fotovoltaico.

Scoprirai:

      • Come funziona un impianto fotovoltaico.
      • La storia che ha portato l’Italia ad essere in cima alla classifica mondiale per produzione di energia solare.
      • Come gestire le proprie fatture quando si sfrutta il fotovoltaico.
      • Quale agevolazioni ci sono state e quali sono oggi presenti.
      • Gli errori da non commettere.
      • Evitare le truffe relative al mondo dell’energia solare.

Cosa aspetti?

 

[bigbutton-blu text=”SCARICA LA GUIDA INTEGRALE SUL FOTOVOLTAICO” title=”FV” url=”http://www.barroccu.com/dev/revoluce/wp-content/uploads/2021/05/Guida_fotovoltaico.pdf”]

 

Hai ancora bisogno di risposte?

Utilizza il form per esporci i tuoi dubbi.