Anno nuovo, bollette più care: dopo le feste aumentano energia elettrica e gas

Babbo Natale quest’anno ha portato un regalo amaro per milioni di famiglie italiane in maggior tutela: da venerdì 1 gennaio un ennesimo ritocco verso l’alto alle bollette di luce e gas, che segue la batosta di Ottobre 2020 (ne abbiamo parlato qui) annunciata dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente).

Come se la “zona rossa” non bastasse a deprimere gli italiani…

In parole povere, le quotazioni delle materie prime tornano sui livelli di un anno fa: nel primo trimestre del 2021 ci sarà un incremento delle bollette dell’energia per la famiglia tipo in tutela del +4,5% per l’elettricità e del +5,3% per il gas (qui il comunicato ufficiale).

Per famiglia tipo, lo ricordiamo, si intende un’utenza alimentata con 3 kW di potenza impegnata e circa 2.700 kWh di consumo annuo.

Chi sarà maggiormente colpito da questi aumenti?

C’è da fare una precisazione: gli aumenti non saranno per tutti.

Sono coinvolti in questo aumento di prezzo tutti i consumatori che si trovano ancora nel regime di tutela che, rispetto al precedente trimestre (Ottobre-Novembre-Dicembre) vedranno aumentare la propria spesa energetica di quasi il 5%.

Perché allora alcuni “esperti del settore” parlano di risparmio?

Nonostante i continui aumenti degli ultimi mesi, su alcuni quotidiani si parla comunque di risparmio. Ma com’è possibile?

Non facciamoci fregare: bisogna fare attenzione infatti al periodo di tempo in cui si effettuano i confronti. Difatti a causa del covid i consumi sono crollati e hanno portato ad una contrazione dei prezzi. Con il (relativo) ritorno alla normalità, i prezzi stanno ora ritornando alle origini (al livello pre-coronavirus, per intenderci).

Questo cosa vuol dire?

Vuol dire che, se sei ancora nel mercato tutelato, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso stai risparmiando; se prendi in considerazione invece SOLO gli ultimi 3 mesi del 2020, potrai riscontrare in bolletta un aumento di circa il 5%.

Ma a quanto corrisponde questo 5%?

Con le bollette attuali è quasi impossibile capirlo.

Secondo uno studio di Nomisma Energia, servono nove minuti per leggere la bolletta ma almeno 6 ore per capirla per via di 173 voci incomprensibili.

E poi, chi ti garantisce che nei trimestri successivi la tua spesa energetica rimarrà la stessa e non lieviterà ancora di più?

Il mercato tutelato ti assicura che il tuo prezzo sarà aggiornato ogni tre mesi, ma non ti potrà mai garantire una certezza di spesa, in quanto l’importo da pagare sarà sempre un’incognita finché non ricevi la fatidica bolletta a casa.

“Ma il mercato tutelato non doveva finire nel 2020”?

Immagino anche tu ora ti starai facendo questa domanda.

Della fine del mercato tutelato se ne parla ormai da anni (ne abbiamo parlato più volte anche noi, ad esempio qui).

Sembra che ora sia arrivato però il fatidico momento: il 2021 è l’anno che ci accompagnerà alla cessazione del mercato tutelato, prevista ora per il 31 Dicembre 2021 per le utenze domestiche.

Questo vuol dire che avrai un anno di tempo (in realtà meno, in quanto vanno considerati i tempi per effettuare il cambio) per scegliere il tuo fornitore del mercato libero.

Oggi il mercato libero offre la scelta su oltre 600 fornitori, ognuno con la propria offerta, ognuno con i propri servizi. Nonostante il numero di fornitori presenti nel mercato libero sia così elevato, nella sostanza pochi hanno davvero un servizio differenziante che possa portarti dei veri vantaggi.

Ogni venditore, per lo più, cerca di tirare acqua al proprio mulino e portare a casa il contratto, ignorando il cliente se non per inviargli la bolletta e richiedere il pagamento.

Come uscire dall’incubo delle bollette incomprensibili?

Se è vero che per una scelta consapevole il cliente dovrebbe avere la consapevolezza di quanto spende per l’energia, la soluzione è semplice: affidarsi a società che ti dicono realmente quanto spendi per quello che consumi.

Chi ha un contratto di fornitura luce o gas desidera avere un servizio trasparente, efficace e sostenibile economicamente, senza variazioni mensili che disturbino l’equilibrio economico della famiglia.

Non ci si pensa, ma che disagi crea un conguaglio inaspettato lo stesso mese in cui magari devi rinnovare l’assicurazione dell’auto?

Noi vogliamo suggerirti una soluzione.

Si chiama Revoluce ed è la prima energia ricaricabile facile, economica e trasparente che rivoluziona il modo in cui acquisti energia per la tua casa grazie ad un prezzo al kWh tutto incluso e senza costi fissi. Il totale da pagare è dato semplicemente dalla moltiplicazione del prezzo tutto incluso x i consumi e non c’è nessun onere extra da applicare.

Revoluce permette di dimenticare per sempre la bolletta e tutte quelle voci incomprensibili che ogni volta ci confondono le idee. Il nostro motto, infatti, è “basta la bolletta sempre” e per sapere in anticipo quanto paghi basta fare una semplice moltiplicazione: prezzo x consumo.

Con Revoluce abbiamo deciso di puntare tutto sulla trasparenza: con l’energia ricaricabile potrai finalmente conoscere il costo di un kWh. Senza rincari improvvisi o “sorprese” sgradite.

Siamo l’unica azienda di fornitura energetica ad essere certificati “ZeroTruffe” dal Il Salvagente. Il bollino di certificazione comporta la verifica di uno standard qualitativo elevato, garantito per diversi aspetti che interessano l’azienda o l’associazione oggetto della rilevazione.

Inoltre mettiamo a disposizione dei nostri clienti una garanzia 100% “Soddisfatti o Rimborsati”, ovvero restituiamo l’intero importo speso se non sarai soddisfatto delle promesse che ti abbiamo fatto.

Per sapere tutto su come liberarti definitivamente della “truffa” degli aumenti in bolletta compila il modulo qui in basso e fatti aiutare da un nostro tutor #revolucionario!

Hai ancora bisogno di risposte?

Utilizza il form per esporci i tuoi dubbi.