Canone TV 2021: devo pagarlo se non possiedo la TV?

Chi se lo sarebbe mai aspettato che oggi ci saremmo ritrovati a pagare una tassa insieme alla fattura dell’energia elettrica? Qualcuno potrebbe pensare che non sia la sola tassa, qualcuno invece potrebbe storcere il naso. In ogni caso, che piaccia o no, il Canone TV, ormai da 5 anni a questa parte è entrato, in tutti i sensi, nelle nostre case.

“Pagare meno, pagare tutti: si può fare.”

Il motto dell’allora Premier Renzi.

La cosa che non tutti sanno è che il canone italiano, con i suoi attuali 90 € annui, non solo è ben sotto la media europea (127,6€), ma è anche meno costoso di quello applicato in paesi vicini, come la Croazia, la Francia, l’Austria, la Germania, il Belgio. Ma, ci sono delle circostanze in cui esso non bisogna pagarlo.

Una di queste l’abbiamo vista nel precedente articolo (esenzione over 75 anni). In questo articolo, invece, andremo a vedere l’esenzione per il non possesso.

 

Esonero dal pagamento

Nonostante la tassa sia applicata a tutte le fatture con tipologia di utenza domestico, non è detto che debba essere pagata.

No, non pensare che basti essere esonerati dal pagamento perché non si guarda la TV. Ricordiamo che il pagamento del Canone è relativo al possesso di una o più TV e non alla visione dei programmi. Anche se magari improbabile, oggi c’è chi non possiede un TV o apparecchiature adattabili.

Ma se non ho la TV perché mi addebitano la tassa?”

Se lo stai pensando, la domanda è più che lecita. Tuttavia l’esonero non è automatico ma va dichiarato.

Basti considerare che nel 2019 il fisco ha rimborsato circa 500.000 € a circa 6.000 cittadini, in quanto avevano ricevuto l’addebito della tassa quando non dovevano.

 

A chi spetta?

Rientrano in questa categoria di esenzione tutti i contribuenti che, seppur titolari di fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale, non hanno in casa nessun apparecchio televisivo.

Con la nuova riforma, il possesso di una TV in casa è contestuale alla titolarità di utenza ad uso domestico residenziale, tuttavia è sempre possibile poter richiedere l’esonero effettuando una dichiarazione di non possesso nei casi in cui realmente non si possegga un’apparecchiatura per cui è predisposta la tassa, quindi:

      • Ricevitori come TV fissi.
      • Ricevitori TV portatili.
      • Ricevitori TV per mezzi mobili.

Così facendo si sarà esonerati dal pagamento della tassa.

 

Come e quando fare richiesta?

Come già anticipato il tutto non è automatico, ma va esplicitamente dichiarato al fisco inviando apposita domanda.

Nella Guida Completa che abbiamo preparato troverai tutte le indicazioni dettagliate su come poter effettuare la domanda e altrettante informazioni che possono essere importanti per te consumatore, o in questo caso contribuente.

Decidi se scaricare la Guida Completa al Canone TV 2021 ed entrare in possesso di tutte le informazioni per l’esenzione, esonero e rimborso o continuare la lettura in questo altro articolo su come presentare la domanda per dichiarare il non possesso.

Ah, un’ultima cosa. Ricorda che ci sono determinate scadenze per presentare la domanda, che potrà incidere sul rimborso totale o parziale della tassa.

Hai ancora bisogno di risposte?

Utilizza il form per esporci i tuoi dubbi.