Fotovoltaico ed errori: eccone uno da non commettere

errore fv

Quando si prende la decisione di voler auto-produrre l’energia tramite l’installazione di un impianto fotovoltaico, l’acquisto, e quindi la spesa da sostenere, non deve essere l’unico parametro decisionale.

Installare e utilizzare un impianto fotovoltaico incide notevolmente sulle abitudini della famiglia, che volente o nolente, se non vuole buttare soldi al vento (o al sole in questo caso) dovrà rivedere lo proprio stile di vita sulla base della nuova tecnologia.

È risaputo che l’impianto fotovoltaico riesce a produrre energia elettrica grazie alla luce del sole e pertanto lo stesso non sarà in grado di produrre nelle ore diurne.

Fin qui nulla di nuovo! Quindi… qual è l’errore da non commettere quando si utilizza un impianto fotovoltaico?

 

Il nostro stile di vita

Se prima di utilizzare un impianto fotovoltaico non si poneva molta attenzione a come avveniva il consumo all’interno della propria abitazione, facendo uso dei più svariati elettrodomestici in qualsiasi ora della giornata, con l’utilizzo dell’impianto fotovoltaico questo sarà un aspetto su cui si dovrà porre decisamente più attenzione.

Installare un impianto fotovoltaico significa affrontare una spesa, più o meno grande, in base alle nostre esigenze, di conseguenza alla grandezza dell’impianto.

Che senso avrebbe affrontare questa spesa e successivamente non impegnarsi per ottimizzarla al massimo?

 

L’errore

Proprio qui subentra l’errore da non commettere ancor prima di acquistare l’impianto stesso!

La prima valutazione da fare quando si ha l’intenzione di utilizzare un impianto fotovoltaico è: sarò in grado di cambiare le mie abitudine di consumo? Mi sforzerò di farlo?

Mantenere lo stesso stile di vita, ergo le stesse abitudini di consumo, non gioverebbe a nessuno. 

Con un impianto fotovoltaico, bisogna cercare di spostare quanto più possibile i consumi nelle fasce in cui l’impianto produce, ovvero nelle ore di luce, in modo da sfruttare al massimo il suo utilizzo, riducendo notevolmente il peso della fattura.

È vero che in caso contrario ci sarà la possibilità di immettere l’energia in rete e usufruire dello scambio sul posto, tuttavia l’evidenza di risparmio non è immediata e in ogni caso il rimborso inerente al contributo in conto scambio è solamente una parte del costo dell’energia prelevata dalla rete.

Eppur vero che grazie allo sviluppo della tecnologia stiamo andando verso la direzione di poter portare i sistemi di accumulo, nonché delle vere e proprie batterie per poter conservare l’energia prodotta e non immediatamente consumata, in modo da poterla utilizzare durante le ore in cui l’impianto fotovoltaico non produrrà. 

Tuttavia ad oggi questa tecnologia non risulta alla portata di tutti per vie dei costi da sostenere, dello spazio necessario all’installazione e per il fatto che non è possibile accumulare grandi quantità di energia.

 

La Guida Integrale sul Fotovoltaico

In questa Guida, scoprirai non solo notizie e curiosità relative a quest’energia green, ma sarai guidato passo dopo passo e saprai come funziona un intero impianto fotovoltaico.

Scoprirai:

      • Come funziona un impianto fotovoltaico.
      • La storia che ha portato l’Italia ad essere in cima alla classifica mondiale per produzione di energia solare.
      • Come gestire le proprie fatture quando si sfrutta il fotovoltaico.
      • Quale agevolazioni ci sono state e quali sono oggi presenti.
      • Gli errori da non commettere.
      • Evitare le truffe relative al mondo dell’energia solare.

Cosa aspetti?

 

[bigbutton-blu text=”SCARICA LA GUIDA INTEGRALE SUL FOTOVOLTAICO” title=”FV” url=”http://www.barroccu.com/dev/revoluce/wp-content/uploads/2021/05/Guida_fotovoltaico.pdf”]

 

Hai ancora bisogno di risposte?

Utilizza il form per esporci i tuoi dubbi.